Cosa fare assolutamente a New York?

In questo articolo approfondirò quello che ho accennato nel post I love NY….e cioè cosa dovete assolutamente vedere nella Grande Mela.

EMPIRE STATE BUILDING- E’ un grattacielo in stile art dèco, situato all’angolo tra la Fifth Avenue e la West 34th Street ed è uno dei maggiori simboli della città. Per molti anni con i suoi 448 metri di altezza è stato l’edificio più alto al mondo. Passati i numerosi controlli accederete all’ascensore velocissimo che vi porterà all’86’ piano dove  potrete godere di una vista a 360° della città.  E’ consigliabile fare i biglietti in anticipo perché le file sono sempre lunghissime oppure comprare il City Pass che vi permetterà di risparmiare soldi e tempo. Potrete anche comprare il biglietto per salire al 102’piano ma a mio avviso 17 dollari in più per 16 piani non valgono la pena, anche perché lassù non troverete la terrazza aperta come all’86‘. Detto ciò stare in cima a questo colosso, posare lo sguardo verso il basso, vedere le automobili e i famosi yellow cabs grandi quanto delle piccole formiche regala emozioni impagabili.

IMG_2935.JPG
Empire State Building
TOP OF THE ROCK- Come suggerisce il nome, il Top of the Rock è la cima del GE Building, cuore pulsante del Rockfeller Center. Qui i livelli di osservazione sono 3: al 67′, 69’e 70′ piano (quest’ultimo ha un’altezza di 253 metri dal suolo), dai quali godrete di spettacolari viste su tutta New York, compreso Central Park che invece non risulta visibile dall’osservatorio dell’Empire. Vi consiglio di salire al Top of the Rock all’ora del tramonto, lo spettacolo che vedrete vi toglierà il fiato.

1912445_10203059681953620_1172750708_n
Vista dal Top of The Rock

STATUA DELLA LIBERTà E ELLIS ISLAND- La Statue of Liberty è non solo un simbolo di New York ma degli interi Stati Uniti, nonché uno dei monumenti più conosciuti al mondo.Costruita dal  francese Frédéruìc Auguste Bartholdi, è alta (diciamo) solamente 93 metri e fu donata dai francesi agli Stati Uniti d’America nel 1883 in segno di amicizia tra i due popoli e in commemorazione della dichiarazione d’ Indipendenza avvenuta nel 1776. Potete scegliere se visitare solo Liberty Island oppure salire fino alla cima della corona (ma i biglietti sono limitati), comunque nel prezzo del biglietto per visitare Liberty Island è compresa anche la visita ad Ellis Island, isola che è stata il principale punto di ingresso per gli immigranti che sbarcavano negli Stati Uniti. Attualmente ospita l’Ellis Island Immigration Museum, dove attraverso l’audio guida potrete apprendere le procedure che venivano applicate alle migliaia di persone che cercavano di entrare negli Stati Uniti alla ricerca di un mondo migliore. Vi renderete conto quanto fossero scrupolosi i controlli a livello sanitario  e come fosse pesante per tutte quelle persone rimanere in quarantena all’interno di queste mura prima di poter finalmente aver accesso al  sogno di una vita migliore. All’interno del museo troverete dei computer, dove registrandovi al sito ufficiale di Ellis Island potrete scoprire se avete zii, nonni o bisnonni italoamericani.

IMG_3083
Statua della Libertà

CENTRAL PARK- E’ il più grande parco nel distretto di Manhattan. Si trova nella Uptown, al centro di due quartieri residenziali l’Upper West Side e l’Upper East Side, i quali prendono il nome dalla loro posizione rispetto al parco. E’ chiamato il Polmone Verde di New York, con i suoi sentieri che si snodano tra prati verdi e laghetti artificiali è veramente un’oasi di pace per i newyorkers. Qui troverete gli amanti del jogging, artisti di strada, gruppi di persone che praticano yoga, tai chi e addirittura spettacoli teatrali gratuiti al Delacorte Teather, un suggestivo anfiteatro immerso nel parco.Camminando tra i vari sentieri troverete il mosaico Imagine dedicato a John Lennon, la statua di Alice nel Paese delle meraviglie, il Bow Bridge (che sicuramente avrete visto in numerosi film e serie tv), la Bethesda Terrace con la splendida fontana Angel of Waters ed inoltre godrete di scorci mozzafiato sui grattacieli che circondano il parco. In inverno vi consiglio di noleggiare un paio di pattini e pattinare al famosissimo Wallman Rink, mentre nelle altre stagioni vi consiglio di prendere una bicicletta per poter così esplorare al meglio il parco.

20140119_215038
Central Park
PONTE DI BROOKLYN- Scavalcando l’East River il Ponte di Brooklyn collega i due distretti newyorchesi di Manhattan e di Brooklyn.Sorretto da due imponenti piloni in granito con doppia arcata neogotica (alti 89 m), che lo tengono sospeso a circa 40 m sul fiume, il ponte ha una lunghezza di 1052 m (senza contare le rampe d’accesso) e una larghezza di circa 26. Questo è uno dei miei simboli di New York preferiti, potrete percorrerlo a piedi, in bicicletta o in rollerblade e potrete osservare i grattacieli di Manhattan avvicinarsi o allontanarsi ( a seconda di come lo percorriate), regalandovi fortissime emozioni. Una volta arrivati a Brooklyn non perdetevi la Brooklyn Heights Promenade, una romantica passeggiata con vista sulla Statua della Libertà, Lower Manhattan, Brooklyn bridge e Manhattan Bridge. Vi consiglio di effettuarla all’ora del tramonto o presto al mattino quando la città inizia a svegliarsi.

IMG_3143
Brooklyn Bridge
TIME SQUARE- Come non andare a Time Square, qui vi sentirete al centro del mondo e verrete ipnotizzati dalle migliaia di luci degli schermi pubblicitari. I teatri di Broadway  con il gran numero di neon animati e insegne luminose hanno reso Times Square una delle icone di New York ed un simbolo dell’aspetto intensamente urbano di Manhattan. Per apprezzarne lo splendore vi consiglio di visitarla al calare del sole anche se dopo la mezzanotte la zona non è più tanto sicura.

timessquare
Time Square
09/11 MEMORIAL E MUSEUM- l’11 Settembre 2001 rimarrà per sempre una data tragicamente indimenticabile, che ha sconvolto l’intera umanità. Oggi al posto delle Torri Gemelle ci sono due grandi fontane di granito nero in ricordo delle vittime degli attentati. L’atmosfera invita al rispetto nei confronti di tutte le persone decedute quel giorno e leggere i nomi delle vittime sui bordi delle Refletting Pools mette decisamente i brividi, invitandovi a riflettere sulla tragedia avvenuta quel giorno. Da poco è stato aperto anche il Memorial Museum dove è documentata tutta la storia dell’11 Settembre e commemorata la vita di ogni vittima.

IMG_3124
Reflecting Pool
  • MUSEI-  A New York ci sono numerosi musei;  tra questi vi consiglio di visitare il Natural History Museum (dove è stato girato il famosissimo film Una notte al museo), il Museum of Modern Art ovvero il famosissimo MOMA (per gli amanti dell’arte moderna e contemporanea), il Met e il Guggenheim. Alcuni di questi musei sono ad ingresso gratuito, o meglio in alcuni momenti della settimana offrono la possibilità di entrare gratuitamente, per dare la possibilità a tutti di avvicinarsi al mondo della cultura:
  • Natural History Museum- tutti i giorni dalle 16:45 alle 17:45
  • Moma- il Venerdì dalle 16:00 alle 20:00

Inoltre vi consiglio di fare un salto alla Frick Collection, museo sito a Manhattan nei pressi di Central Park; esso è ubicato nella Henry Clay Frick House, ex residenza del magnate dell’acciaio Henry Clay Frick. L’ingresso è a pagamento, ma le collezioni contenute in questa residenza valgono ogni dollaro speso per visitarla.

IMG_3217

Metropolitan Museum of Art (Met)

WASHINGTON SQUARE- E’ la piccola piazza dove si affaccia la casa di Will Smith nel film Io sono leggenda. Qui vi potrete rilassare sedendovi su una delle tante panchine o direttamente sul prato e osservare quello che vi sta intorno. Potrete trovare artisti di strada, persone che giocano a scacchi o i giovani studenti della vicina NYU, e magari potrete mescolarvi ai locals e sentirvi parte di questa splendida città.

washington-square-park
Washington Square
GRAND CENTRAL TERMINAL- E’ la stazione ferroviaria più famosa di New York . Il primo impatto per il visitatore è con la maestosità degli elementi architettonici (scale e pavimenti marmorei, lampadari, decorazioni, lucidature…), fra i quali svetta l’orologio d’opale a 4 facce, divenuto emblema della stazione (se avete visto il film di animazione Madagascar lo ricorderete sicuramente). Il soffitto dell’atrio centrale è caratterizzato da un dipinto che riproduce al contrario una costellazione con 2500 stelle in un cielo notturno, veramente suggestivo. Entrare in questa stazione vi darà subito l’idea di quanto la vita dei newyorkers sia frenetica, infatti il terminal è sempre affollato di pendolari che ogni giorno arrivano a Manhattan per lavoro e che alla sera ripartano per tornare alle proprie abitazioni.

Grand-Central-Station-New-york-newyorkmania-71971
Grand Central Terminal
Queste sopraelencate sono solo alcune delle  attrazioni che New york offre, ma che sono assolutamente da non perdere.

In post successivi vi darò ulteriori tips per poter vivere al meglio la vostra vancanza nella Big Apple.

Annunci

2 risposte a "Cosa fare assolutamente a New York?"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...